La ricetta del divertimento

Quali sono gli ingredienti giusti per “impastare” un gioco di gruppo e farne un “buon piatto” da gustare insieme? Inventare giochi è un po’ come dedicarsi alla cucina: serve conoscere le proprietà dei singoli ingredienti prima di sperimentare il modo di farli stare insieme. E quest’ultima sfida è, forse, quella più complicata: tener conto di differenti gusti, cercare l’equilibrio migliore, pensare a come trasmettere il senso del piatto anche attraverso la bellezza della composizione. Inventare giochi è quindi una questione di “gusto ed esperienza”, ma anche di paziente sperimentazione che dà ascolto a tutti coloro che partecipano. Questo nuovo laboratorio propone un percorso dedicato ai tradizionali giochi di gruppo, esempio calzante di equilibrio e di inclusione, di armonia e di semplicità, che non a caso sono tutti aspetti condivisi con l’arte della gastronomia alla quale l’attività è metaforicamente ispirata. Nel corso del laboratorio sarà possibile discutere e rielaborare i tanti motivi che spiegano perché divertirsi in gruppo è una concreta esperienza di inclusione e di valorizzazione della diversità.